JERSEY BOYS il musical
Data:
dal 16 al18 febbraio 2018

dal 16 al18 febbraio 2018
TEATRO NUOVO 
JERSEY BOYS il musical – THE TRUE STORY OF FRANKIE VALLI & THE FOUR SEASONS
regia CLAUDIO INSEGNO

GUARDA IL VIDEO 

https://video.repubblica.it/edizione/firenze/i-jersey-boys-al-verdi-di-firenze/296740/297359

 

 

 

 

con ALEX MASTROMARINO nel ruolo di Frankie Valli

e con FLAVIO GISMONDI, MARCO STABILE, CLAUDIO ZANELLI

 

scene ROBERTO e ANDREA COMOTTI

costumi GRAZIELLA PERA

disegno Luci GIANLUCA BRUNELLI

disegno Audio ARMANDO VERTULLO

coreografie VALERIANO LONGONI

direzione musicale ANGELO RACZ

proiezioni FRANCESCA DEL CUPOLO ed ERIKA DOLCI

supervisione alle proiezioni FRANCESCA BIRAL

 

JERSEY BOYS, il pluripremiato musical campione di incassi a Broadway e nel West End di Londra, è stato applaudito nei più importanti teatri italiani e al Folies Bergére di Parigi aggiudicandosi i premi di Migliore spettacolo nuovo 2016 agli ultimi Italian Musical Awards e di Miglior attore protagonista, grazie alla fantastica interpretazione di Alex Mastromarino.

Con la regia di Claudio Insegno e prodotto dal Teatro Nuovo di Milano, grazie a un accordo con Theatrical Rights (NY), JERSEY BOYS è un magnifico viaggio musicale tra i successi che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo tra gli anni ’50 e gli anni ’70. è l’incredibile musica e la vera storia dell’italo americano Frankie Valli e dei Four Season che, appena ventenni, scrissero le proprie canzoni inventando il sound unico che ha venduto oltre 175 milioni di dischi in tutto il mondo. Le loro canzoni sono state interpretate anche da celebrità della musica tra cui The Temptation, Diana Ross & The Supreme, i Muse, i Killers, Mina, Gloria Gaynor e tanti altri. Il Musical ha debuttato a Broadway nel 2005 all’ August Wilson Theatre ed ha vinto in questi 11 anni di repliche tra New York, Londra e Las Vegas ben 54 prestigiosi premi tra cui il Laurence Olivier Awards – il massimo riconoscimento europeo per i Musical – ed i celebri Grammy Awards e Tony Awards – rispettivamente gli oscar della musica e del musical.

A dare vita a una delle band più amate della storia della musica internazionale sono quattro eccellenze del musical italiano capitanati da Alex Mastromarino. Il nostro Frankie Valli italiano, nato a Livorno, ha convinto da subito il regista Claudio Insegno e il direttore musicale Angelo Racz, con la sua voce in falsetto, una caratteristica difficile da trovare tra gli oltre duecento artisti che si sono presentati all’audizione per interpretare questo difficile ruolo. Dopo due mesi intensi di prove di canto, Alex ha convinto anche lo stesso Mr. Valli in persona, che lo ha voluto come protagonista del musical!

Così scrive Maurizio Porro per IL CORRIERE DELLA SERA per il debutto milanese di JERSEY BOYS (18 Aprile 2016) decretando il cast perfetto

Gran finale di stagione per il musical: dopo la sorpresa «Fame» ecco l’imperdibile «Jersey Boys» che la carriera frastagliata di Frankie Valli coi Four Seasons, rivalità comprese, un gruppo che dai 50 ai 70 vende 175 milioni di dischi, iniziando in New Jersey con relazioni pericolose di mafia alla Scorsese: perfino Joe Pesci. Quando attacca «I love you baby…», tutti si ricordano di Mina, delirio. Il testo perfetto di Marshall Brickman, sceneggiatore di Woody Allen e Rick Elice con musiche di Bob Gaudio è al servizio del magnifico quartetto di interpreti, attori che cantano, non cantanti che recitano: ognuno li vale tutti e tutti lo valgono, insieme sono la forza dello show, con gran carica interiore. Lo show che debuttò a Broadway nel 2005 nel format doc cui Claudio Insegno ha aggiunto arricchimenti in video, cinefile citazioni, un po’ di gay folk. E uno spettacolo di 2 ore e 40’ senza tregua: riesce ad essere ironico e commovente, attuale e rétro, viaggiando tra cronaca e storia toccando tutti i tasti dei momenti di felicità e infelicità di una relazione a quattro. L’Orchestra dal vivo con la voce straordinaria in falsetto di Alex Mastromarino, cui risponde la bravura di Marco Stabile, un protagonista, e le due performance impagabili di Flavio Gismondi e Claudio Zanelli.

 

FRANKIE VALLI

Originario di Newark da una famiglia italiana (il suo nome è lo pseudonimo di Francesco Stephen Castelluccio), Frankie fu ispirato a divenire un cantante all’età di undici anni, dopo che la madre lo accompagnò al concerto di un giovane Frank Sinatra al Paramount Theatre di New York. Il suo primo mentore fu il cantante “Texas” Jean Valli, il quale ispirò il suo nome d’arte. Svolse, come il padre, il lavoro di barbiere, sino a quando non riuscì ad autofinanziarsi con gli introiti dal mondo della musica, diventando il frontman dei The Four Seasons. Con loro ottenne il successo, grazie a canzoni quali Sherry, Big girls don’t cry, Walk like a man, Rag doll, Bye Bye Baby, Beggin’ e Let’s hang on. Oltre all’impegno nel gruppo, ha avuto anche un’eccellente carriera solista, durante la quale ha cantato brani celebri come Can’t Take My Eyes off You, My Eyes Adored You e Grease. Degne di nota sono le canzoni Big Man in Town, Rag Doll (1964) cover dei Pooh nel 1966 col titolo di Quello che non sai. Nel 1975 il singolo My Eyes Adored You arriva primo nella principale classifica musicale dell’industria discografica statunitense Billboard Hot 100. Nel 2014 Clint Eastwood firma la regia del film Jersey Boys, basato sull’ omonimo musical del 2006 di Marshall Brickman e Rick Elice che narra la storia del gruppo musicale The Four Seasons, il gruppo rock più popolare prima dei Beatles.

Comments are closed.