LA BELLA ADDORMENTATA
Tipologia di spettacolo:
danza
Data:
sabato 26 gennaio

sabato 26 gennaio

BALLETTO DEL SUD

LA BELLA ADDORMENTATA

balletto in due atti

musiche Pëtr Il’ič Čajkovskij

coreografie FREDY FRANZUTTI

scene Francesco Palma

Prima ancora di Charles Perrault, fu l’italiano Giambattista Basile nella raccolta Lo cunto de li cunti a narrare la storia di una principessa addormentata per un incantesimo. Da qui l’idea di Franzutti, uno dei coreografi più noti nel panorama nazionale, di riportare nel sud del paese le disavventure della bella principessa Aurora. La Principessa Aurora è quindi, nell’edizione di Franzutti, una fresca ragazza mediterranea a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Sarà la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda a destare la fanciulla dal suo sonno centenario. Per la leggibilità della drammaturgia, per l’efficacia dell’ambientazione e per la viva caratterizzazione dei personaggi, lo spettacolo ha raccolto, sin dalle prime rappresentazioni del 2000, la piena adesione di pubblico, ed è stato ampiamente lodato dalla critica. Gli assieme dei danzatori nella brillante realizzazione delle scene più festose e l’accurata esecuzione dei protagonisti hanno contribuito al successo dello spettacolo.

 

«Un’idea legittima e funzionante quella di Fredy Franzutti, la sua personale versione del balletto LA BELLA ADDORMENTATA ambientato nel Salento. Questo, non soltanto riporta nel Meridione mediterraneo una fiaba/mito di chiaro tipo stagionale (la morte e la resurrezione annuale della Natura), che certo nacque da queste parti; ma gli permette una vera botta di teatro, e cioè la sostituzione della puntura del consueto fuso con il morso della tarantola locale. Da qui, l’arrivo della vecchia fattucchiera malevola, che pratica soltanto magia bianca. E sarà lei a trasformare la morte di Aurora, morsa dalla tarantola, nel lungo sonno collettivo di tutto il palazzo e del bosco di ulivi. Di qui le belle danze che vorrebbero esorcizzare il maleficio della tarantola. Un balletto ricco, vistoso, pieno di avventure realizzato da Franzutti con geniale efficacia ed essenzialità drammaturgiche con ballerini di alta qualità..» Vittoria Ottolenghi – L’Espresso

Comments are closed.