LA STRANA COPPIA
Data:
da venerdì 16 a domenica 18 marzo 2018

dal 16 al 18 marzo 2018
RAZMATAZ LIVE in collaborazione con MURCIANO INIZIATIVE 

CLAUDIA CARDINALE e OTTAVIA FUSCO

LA STRANA COPPIA 

di NEIL SIMON 

un progetto registico di PASQUALE SQUITIERI

con

PATRIZIA SPINOSI

LELLO GIULIVO

CINZIA CORDELLA

NICOLA D’ORTONA

ANGELA RUSSO

scene Bruno Garofalo

costumi Michele Gaudiomonte

traduzione Roberta Conti 

regia ANTONIO MASTELLONE



La versione al femminile della nota pièce teatrale interpretata da una “strana coppia” come i due grandi amori della vita di Squitieri: Claudia Cardinale la storica compagna e Ottavia Fusco l’ultima moglie. Un omaggio a Pasquale Squitieri, che aveva creduto in questo progetto, per raccontare la grande forza che l’amore ha di unire e non separare.

 

LA STRANA COPPIA

La celebre e spassosa commedia del drammaturgo americano Neil Simon. è stata tradotta in un progetto, voluto da Squitieri, che coniuga divertimento e amore: lo spettacolo rispecchia pienamente la convinzione del grande regista recentemente scomparso. Un omaggio a Pasquale Squitieri, attraverso cui raccontare la grande forza che l’amore ha di unire e non separare, che sarà messo in scena dal suo aiutoregista prediletto Antonio Mastellone, tramite l’utilizzo dei suoi appunti di regia.
La tournée italiana è partita il 31 ottobre 2017 da Roma e segna il ritorno al teatro, dopo oltre dieci anni, di Claudia Cardinale, icona del cinema e tra le più grandi attrici italiane di tutti i tempi.
La tournée proseguirà fino ad aprile 2018, facendo tappa nelle principali città italiane, per chiudere a Napoli il 15 aprile 2018, in occasione del suo ottantesimo compleanno.

NEIL SIMON
Le opere del drammaturgo e sceneggiatore statunitense Neil Simon vengono tradotte e rappresentate in tutto il mondo, facendo di lui uno dei più rappresentati commediografi viventi.Ha iniziato la sua carriera come autore televisivo ed ha al suo attivo più di 40 commedie rappresentate a Broadway sin dal 1961, che vanno dalle commedie
umoristiche degli anni sessanta come A piedi nudi nel parco, La strana coppia, Appartamento al Plaza, fino ai lavori più introspettivi e autobiografici degli anni settanta e ottanta , Il prigioniero della Seconda Strada, Capitolo secondo, Biloxi Blues, Risate al 23º piano. Ha scritto inoltre numerosi libretti di opere musicali e sceneggiature cinematografiche e ha dato voce con le sue opere alla cosiddetta middle-class americana, dipingendo i suoi personaggi come uomini-medi spesso insicuri e paurosi, attraverso intrecci di sicuro effetto comico e brillante. Simon è stato sposato 4 volte e la sua seconda moglie è stata l’attrice Marsha Mason, spesso protagonista delle sue commedie e dei film di cui ha scritto la sceneggiatura. La commedia La Strana Coppia porta come titolo originale The Odd Couple ed è ambientata a New York negli anni sessanta. Due divorziati, Felix e Oscar, diversi in tutto e per tutto, dividono un appartamento e si scontrano con i problemi di convivenza quotidiana.

La commedia venne rappresentata per la prima volta a Broadway, al Plymouth Theatre, il 3 ottobre 1965, per la regia di Mike Nichols: i protagonisti erano Art Carney nella parte di Felix, e Walter Matthau in quella di Oscar. La pièce venne poi allestita al Eugene O’ Neill Theatre (1966-1967) totalizzando ben 966 rappresentazioni. Il ruolo di Cecily Pigeon era di Monica Evans. Sia la Evans che Matthau presero parte anche alla trasposizione cinematografica della commedia stessa, negli stessi ruoli, mentre il ruolo di Felix fu interpretato da Jack Lemmon.

CLAUDIA CARDINALE
“Le donne che fanno il mio mestiere spesso sono disperate. Gli uomini, solitari, quasi sempre e quasi tutti: aspettano di esprimersi solo davanti alla macchina da presa. Che Dio conservi tra noi gli ironici, quelli che amano la vita più del loro lavoro. E soprattutto i pazzi”

Artista internazionale che non ha certo bisogno di presentazioni, ma va certamente ricordato tra i moltissimi riconoscimenti in 60 anni di carriera che dopo il Leone d’oro vinto alla Mostra del cinema di Venezia, nel 1993 è seguita l’assegnazione di un David di Donatello nel 1997 e dell’Orso d’oro al Festival di Berlino nel 2002, tutti attribuiti alla carriera.
Dopo aver rifiutato le prestigiose proposte di recitare a teatro da parte di Luchino Visconti e Giorgio Strehler, accetta di recitare sotto la preziosa guida di Maurizio Scaparro che la dirige nella commedia La Venexiana, adattata da René de Ceccatty e rappresentata al teatro Rond- Point di Parigi.
Seguono nel 2002/2003 Come tu mi vuoi di Luigi Pirandello, messo in scena da Pasquale
Squitieri, rappresentato in una tournée teatrale in Italia, nel 2005 Doux oiseaux de jeunesse di Tennessee Williams, messo in scena da Philippe Adrien, e nel 2006/2007 Lo zoo di vetro, sempre di Williams, diretto da Andrea Liberovici.
Convinta che gli artisti, in quanto punto di riferimento e voce per molti, abbiano il dovere di essere generosi con gli altri come la vita lo è stata con loro, la Cardinale ha speso il suo impegno pubblico soprattutto per la causa dei diritti delle donne, ed è madrina di un’associazione per la lotta contro l’AIDS e nel 2000 è stata nominata ambasciatrice (Goodwill Ambassador) dell’UNESCO.

Comments are closed.